Pubblicati da Nord Pas

,

Innovativi per essere sostenibili

“Innovativi per essere sostenibili”: si parla di nordpas oggi nella sezione Economia & Imprese de Il Sole24ore. Nell’intervista a Luca Causser, presidente e fondatore di Nord Pas insieme a Febo Frangipane, emerge il binomio #innovazione tecnologica e consulenza tecnica che caratterizza la società. Attualmente salute e sicurezza sul lavoro di oltre 200.000 addetti vengono gestite con la piattaforma Q-81® HSE WEB APP.

Imprese sostenibili: più resistenti e competitive

I percorsi di sostenibilità aziendale sono un’opportunità da cogliere per accelerare il cambiamento. La pandemia legata al CoViD-19 ce lo ha ricordato, accelerando di fatto tali percorsi e provandoci che le imprese che hanno già intrapreso questa strada si sono dimostrate più resistenti e competitive.

Benvenuta GROWUP

Con molto piacere diamo il benvenuto fra i nostri clienti a Growup srl, una delle società leader in materia di sicurezza sul lavoro del triveneto, con oltre 700 clienti attivi. Growup, azienda innovativa friulana con oltre 20 anni di storia e oltre 30 collaboratori, ha scelto la nostra applicazione Q-81 […]

Benvenuta HIDRA SB

Non solo health & safety, anche aziende come HIDRA Società Benefit, impegnate su temi di sostenibilità e sviluppo strategico, scelgono Q- 81 HSE WEB APP. L’informatizzazione di processi consulenziali quali gap analysis di sostenibilità, stakeholder engagement, analisi di materialità, hanno spinto HIDRA SB a dotarsi della nostra applicazione software. Un’altra […]

Protezione dei lavoratori contro i rischi da esposizione ad agenti cancerogeni: introdotte 11 nuova sostanze

Il D.Lgs. 1 giugno 2020 n. 44 recepisce la Direttiva agenti cancerogeni (UE) 2017/2398 riguardante la protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro, introducendo 11 nuove sostanze cancerogene, 1 nuovo processo e modificando il c. 6 dell’Art. 242 relativo alla Sorveglianza sanitaria e gli allegati XLII e IIXLI del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, sostituiti dagli allegati I e II del presente decreto.

Rapporto ISS COvid-19 : indicazioni sugli impianti di ventilazione/climatizzazione in relazione alla diffusione del virus SARS-CoV-2

E’ datato 25/05/2020 il nuovo rapporto dell’Istituto Superiore della Sanità che illustra le migliori modalità operative degli impianti in base alla caratteristica degli ambienti e al loro rischio intrinseco di diffusione del droplet. Il documento riporta anche indicazioni in merito alla pulizia e sanificazione degli impianti. I principali destinatari di questo rapporto sono: datori di lavoro, gestori, amministratori, responsabili della sicurezza .

,

R0 e matematica delle epidemie a supporto di strategie governative

R0 e matematica delle epidemie sono chiavi fondamentali nel processo decisionale e nella definizione delle strategie governative. La loro incisività, l’entità della popolazione su cui agiranno, potranno consentire in ultima analisi in maniera più o meno significativa la riduzione di R0, e quindi anche la
possibilità di successo all’ uscita da questo stato di emergenza.

INFORMATIVA SALUTE E SICUREZZA SMART WORKING (O LAVORO AGILE) E DIFFERENZE CON TELELAVORO

L’emergenza Covid-19 ha incentivato lo sviluppo dello SMART WORKING introdotto già nel 2017. E’ fondamentale però riconoscerne le differenze rispetto al Telelavoro. Nello Smart Working: il datore di lavoro deve elaborare e consegnare un’informativa sui rischi presenti e le misure di prevenzione e protezione che il lavoratore deve adottare. Nel Telelavoro: è necessaria la verifica da parte del DL dell’idoneità dei luoghi di lavoro e delle attrezzature (che sono in un posto fisso) alle norme di sicurezza e aggiornamento del documento di valutazione dei rischi. Una volta stabilito che si tratta di Smart Working l’informativa identifica i diversi scenari lavorativi dove trovano applicazione le informazioni contenute nei campi dell’informativa stessa.